mercoledì 17 maggio 2017

Pensieri


Del neo presidente francese si è detto e scritto di tutto, a proposito e sproposito, e staremo a vedere che farà...  però, a causa sua, un poco d'invidia verso il popolo francese l'ho.  Anche a me piacerebbe  un presidente che sventola la bandiera nazionale e grida: viva la patria... perché qui da noi,  sulla bandiera, capita che ci sputino.  E mi  piacerebbe, ancora,   un partito che si rifà all'inno nazionale... ricordando quel "marchons marchons" che i francesi cantano ancora con entusiasmo e partecipazione.
Avrebbe avuto successo, qui, una persona che in due e due quattro s'è inventata un partito politico e con quello ha vinto le elezioni? Ma sì, certo...  è ancora qui ed è per questo che auguro maggiore fortuna ai francesi.


10 commenti:

  1. piaccia o non piaccia il movimento cinquestelle di fatto sta realizzando sia pure con tempi più lunghi quella scalata. Poi, che piaccia o no è un altro discorso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I cinquestelle mi spiazzano continuamente ma non mi riferivo a loro ma a quel miliardario che si chiama b. e ancora, assieme al delfino, volta e rivolta le cose a modo suo.

      Elimina
  2. per me la patria è un anacronismo. buon giorno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo è diventato per un susseguirsi di cattivi eventi e perchè questo sentimento non l'abbiamo curato ma questo è un male perchè abbiamo bisogno di appartenere, di sentirci coesi, uniti in un'unico canto.
      Tutto questo è quel che vale per me.
      Buonanotte.

      Elimina
  3. Viva l'Italia! Fratelli d'Italia l'Italia s'è desta...(Ehi non sto scherzando, io amo l'Italia, l'Italia è un dono di bellezza! Non la cambierei con nessun altro Paese.) ANT però ha ragione, ormai il pianeta Terra è diventato piccolo.Preconizzerei un Parlamento Globale che si occupasse e supervisionasse il benessere di tutti i popoli del mondo, bandendo una volta per sempre queste sciagurate demoniache guerre che servono soltanto a distruggere ed uccidere ogni forma di vita.Buona serena domenica, e un bacio a te SARI ed un sorriso ad ANTONY.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un governo globale sarebbe possibile solo in regime dittatoriale e aborro questa idea. Sogno che la Pace diventi un valore e una convenienza per tutti.
      Bacio ricambiato.
      Ciao Lili

      Elimina
    2. Ma ho detto "Parlamento"...è un'utopia per il momento...

      Elimina
  4. Un Parlamento globale collegato ai Parlamenti delle diverse Unioni continentali a loro volta collegate ai Parlamenti dei loro Stati interni...oh che utopia! Però le utopie sono realizzabili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, mi piace.
      Come mi piacciono le utopie... non importa quanto tempo occorre per realizzarle... o se questo non accadrà mai... la cosa importante è avere una cima da raggiungere e tentare ogni giorno di guadagnarla.

      Elimina
  5. Arriveranno degli uomini e donne folli, non si sa quando, ma arriveranno e diranno nei loro grandi cartelli che è possibile che nessun popolo soffra la fame, che è possibile che nessun popolo soffra la guerra.Diranno che insieme possiamo.

    RispondiElimina

Grazie per avere trascorso un poco di tempo in questo nostro spazio.
Gli utenti anonimi saranno cancellati.